Il Trieste Film Festival negli ultimi anni ha contribuito a far nascere dei progetti che si sono poi consolidati e che tuttora si svolgono subito dopo la fine dell’evento a gennaio, come naturale prosecuzione di una parte di programma che continua a viaggiare nelle sale cinematografiche (TSFF in Tour) o che partono prima dell’inizio del festival e hanno il loro culmine durante l’evento (programma di formazione EU CIAK). Si tratta di progetti che senza il festival non sarebbero nati e che sono strettamente legati alla manifestazione, per divulgare la cultura cinematografica delle nostre aree sia nelle scuole che in altre regioni d’Italia.

EU CIAK 
Progetto di formazione e alfabetizzazione cinematografica per gli studenti delle scuole superiori
“EU Ciak” è un progetto ideato e realizzato da Alpe Adria Cinema con il sostegno della Fondazione Pietro Pittini.

La seconda edizione è rivolta a 4 classi terze dell’Istituto S.Sandrinelli (circa 80 studenti). In ciascuna classe viene proposto un percorso di 8 laboratori per la stesura di un soggetto e la produzione di un cortometraggio. Il tema scelto per questa seconda edizione è l’impatto delle tecnologie sulle vite degli studenti. 

Nel corso dei laboratori i partecipanti sono accompagnati da video-maker professionisti nella scrittura collettiva di una sceneggiatura ed organizzano una vera e propria troupe cinematografica in cui ogni studente svolge un ruolo preciso: dal regista all’ attrezzista, dal fonico all’operatore di macchina, dal costumista agli attori… Il risultato è un cortometraggio frutto di un lavoro partecipato, in cui l’apporto di ognuno è rilevante, riconosciuto e condiviso.

Agli studenti viene dato ampio spazio di confronto e discussione sul tema scelto grazie ai suggerimenti e agli stimoli che vengono forniti dai loro tutor. I cortometraggi realizzati vengono poi presentati al pubblico e proiettati al Teatro Miela a conclusione del progetto. Il pubblico presente in sala è chiamato a votare il miglior cortometraggio che viene successivamente premiato durante il Trieste Film Festival.

Il progetto intende innanzitutto rendere i ragazzi protagonisti di un percorso partecipato e dinamico, in cui loro stessi possono esprimere idee che poi, grazie al linguaggio audiovisivo e cinematografico, vengono rappresentate nel cortometraggio. 

Il video diviene quindi uno strumento per una sintesi efficace e coinvolgente delle loro idee e del messaggio che verrà veicolato. Così facendo i ragazzi, in una prima fase del lavoro, si confrontano e dialogano con l’obiettivo di scrivere un soggetto; poi, da autori, si trasformano in attori, registi, truccatori, operatori di ripresa: imparano a conoscere le tecniche cinematografiche basilari e a metterle in pratica per la costruzione del film di cui essi saranno gli assoluti protagonisti, davanti e dietro la macchina da presa. 

EU CIAK è per noi un veicolo di promozione del festival e della cultura cinematografica, un percorso di formazione e di crescita per il “pubblico di domani”.

Vuoi portare il progetto nella tua scuola? Scrivici!  aac@alpeadriacinema.it

Con il sostegno di