Data: 25 Gennaio 2022 (terminato)
Ore: 11:00
Categoria: Film
Sezione: FUORI DAGLI SCHE(R)MI
Luogo: Cinema Ambasciatori
Viale XX Settembre, 35, 34126 Trieste TS
ACCREDITO TRIESTE e/o MYMOVIES
PRENOTA IL TUO POSTO IN SALA A TRIESTE

KHAN’S FLESH


(Il corpo di Khan)
Krystsina Savutsina

Germania – Bielorussia / Germany – Belarus
2021, HD, col., 57’
v.o. russa – bielorussa / Russian – Bielorussian o.v.

FILM DISPONIBILE ANCHE ONLINE SU MYMOVIES.IT

Fotografia / Photography: Georg Kussmann. Montaggio / Editing: Krystsina Savutsina. Suono / Sound: Igor Bachmat, Roland Musolff, Daniel Tekieli. Produzione / Produced by: Savutsina / Kussmann.

ANTEPRIMA ITALIANA

Coreografie di vita quotidiana in una cittadina della Bielorussia. Attraverso immagini statiche e un montaggio per associazione, il film offre uno sguardo sulla società e sulle intangibili relazioni di potere di cui è permeata. Gli abitanti si muovono e posizionano i loro corpi a seconda della situazione e del loro status sociale e professionale. Uno scheletro di norme, regole e modelli, cui si aggiungono i corpi di cittadini attivi, diventa una struttura vitale le cui componenti si regolano alternativamente attraverso il controllo reciproco, la lode e la punizione … Un documento contemporaneo sulla vita nella provincia bielorussa, un anno prima dello scoppio delle proteste, in tutto il paese, contro lo Stato.
In concorso all’ultimo festival Visions du Réel di Nyon in Svizzera.

Il luogo che una volta era casa mia diventa oggetto di investigazione. Ho lasciato il paese per le eccessive restrizioni. Ma il film non vuole essere un’opera didascalica sugli orrori della dittatura. Mi interessa un aspetto più fondamentale: la struttura del potere nella vita quotidiana. Perché le persone mostrano determinati comportamenti quando entrano nella sfera delle istituzioni?… non è solo un film sulla Bielorussia, ma sul principio stesso della convivenza. Le regole limitano le libertà personali e al tempo stesso fanno in modo che l’organismo sociale funzioni … I film di Frederick Wiseman e Roy Andersson, gli scritti di Thomas Hobbes e Michel Foucault, e i ricordi della mia infanzia a Telekhany, il luogo delle riprese, sono stati la mia fonte d’ispirazione.” (K. Savutsina)

Krystsina Savutsina
Regista, è nata nel 1989 a Riga, da una famiglia bielorussa. Nel 2011 ha conseguito un diploma in studi culturali a Minsk. Dal 2015 studia cinema e arte all’Università delle belle arti di Amburgo.

2017 Sanderling cm / sf 16mm 2019 UAZ 103 (The Loaf) cm / sf 2021 Khan’s Flesh doc.