DASATSKISI

(L’inizio)
Dea Kulumbegashvili

Georgia – Francia
2020, HD, col., 125’
v.o. georgiana

Sceneggiatura / Screenplay: Dea Kulumbegashvili, Rati Oneli. Fotografia / Photography: Arseni Khachaturan. Montaggio / Editing: Matthieu Taponier. Musica / Music: Nicolas Jaar. Suono / Sound: Séverin Favriau, Tengo Mandzulashvili, Stéphane Thiebaud. Scenografia / Art Director: Guram Navrozashvili. Costumi / Costume Designer: Ketevan Kalandadze. Interpreti / Cast: Ia Sukhitashvili, Rati Oneli, Kakha Kintsurashvili, Saba Gogichaishvili. Produzione / Produced by: First Picture, Office of Film Architecture. Coproduzione / Co-produced by: Zadig Films, Ga Films. In associazione con / In association with:Paradoxal Inc. Con il sostegno di / Supported by: Jerusalem Sam Spiegel Film Lab, Georgian National Film Center, NL Film Fonds, Hubert Bals Fund. Distribuzione internazionale / World Sales: Wild Bunch International.

ANTEPRIMA ITALIANA
In una tranquilla città di provincia, una comunità di Testimoni di Geova è attaccata da un gruppo estremista. In mezzo a questo scontro, il mondo familiare di Yana, la moglie del leader della comunità, lentamente si sgretola. Il suo scontento interiore cresce, mentre lotta per controllare i propri desideri.
Dasatskisi
fa parte della selezione ufficiale “Cannes 2020” ed è stato presentato ai festival di Toronto e San Sebastian, dove è stato premiato come Miglior film.

“Dasatskisi è ambientato nella cittadina di Lagodekhi, ai piedi della catena del Caucaso, al confine con l’Azerbaigian. La vita nella regione è austera… L’84% della popolazione georgiana è di fede cristiano-ortodossa, un’istituzione potente legata all’identità georgiana ma anche allo Stato. Altre fedi religiose, come i Testimoni di Geova, sono considerate di seconda categoria. La conversione di Yana e della sua famiglia a questa fede li ha isolati dal mondo e, soprattutto, ha costretto Yana a un ruolo subalterno in casa propria. Mi sono chiesta quali fossero i sogni di Yana, ammesso che ne avesse. A cosa ha rinunciato quando ha deciso di affrontare un matrimonio con il capo di un gruppo religioso? Yana sta affrontando una crisi matrimoniale ed esistenziale. La sua storia è quella di una donna che non ha mai trovato la propria identità, Crede di avere tutto ciò che è indispensabile per sentirsi una donna realizzata… E in questa ricerca di se stessa, è terrorizzata da quello che scopre. Dasatskisi è il viaggio di una donna verso l’accettazione di se stessa, nonostante l’abisso cui si trova davanti.” (D. Kulumbegashvili)

Dea Kulumbegashvili
Regista e sceneggiatrice georgiana, è nata nel 1986 e vive a Tbilisi. Ha studiato regia alla Columbia University di New York. Il suo cortometraggio Leta, è stato in concorso al Trieste Film Festival nel 2017. Dasatskisi è il suo lungometraggio di debutto.

2014 Ukhilavi sivrtseebi (Invisible Spaces) cm / sf 2016 Leta (Lethe) cm / sf 2020 Dasatskisi (Beginning); Premi / Awards: San Sebastián IFF – Miglior Film, Migliore regia, Migliore sceneggiatura, Miglior attrice / Best Film, Best Director, Best Screenplay, Best Actress; Toronto IFF – Premio FIPRESCI / FIPRESCI Award

First Picture
320 rue Saint-Honoré
75001 Paris
France
ilan@firstpicture.fr

Office of Film Architecture
17 Irakli Abashidze street #18
0179 Tbilisi
Georgia
academia@gmail.com

Wild Bunch International
65 rue de Dunkerque
75009 Paris
France
www.wildbunch.biz

Data

26 Gen 2021

Ora

20:00

INFO

ACQUISTA L'ACCREDITO

MyMovies