GARAGENVOLK

(La gente dei garage)
Natalija Yefimkina

Germania
2020, HD, col., 97′
v.o. russa

1) Il film si apre con un lungo piano sequenza che segue un uomo in cammino in mezzo a una collina di rifiuti fino a raggiungere la porta del suo garage e entrarvi. Fin da subito siamo immersi in quella dimensione ‘parallela’ alla vita quotidiana, dentro quei ‘rifugi’ e chi li abita. Ci parli di questo inizio, di questa ‘ouverture’…
2) Come ha scoperto quel posto? Come è stata la relazione con quelle persone? Il film è costruito come un documentario narrativo in cui la macchina da presa si muove a suo agio in quegli interni così angusti, ne diventa parte, si mimetizza e ‘estrae’ da essi un’anima profonda di condivisione e resistenza…
3) E poi ci sono altri ambienti, meno frequenti ma altrettanto importanti. Il ristorante-balera è un luogo quasi surreale, che contrasta con quanto lo circonda. Com’è nata quella scena?

Sceneggiatura / Screenplay: Natalija Yefimkina. Fotografia / Photography: Axel Schneppat. Montaggio / Editing: Nicole Fischer, Lucia Gerhardt, Markus Schmidt, Barbara Toennieshen. Suono / Sound: Aleksej Antonov, Ivan Arapov, Sebastian Reuter, Paul Wilke. Produzione / Produced by: Tamtam Film. Coproduzione / Co-produced by: Mitteldeutscher Rundfunk. In collaborazione con / In cooperation with: ARTE. Con il sostegno di / Supported by: Creative Europe Media, BKM, FFHSH, FFA. Distribuzione internazionale / World Sales: Rise and Shine.

ANTEPRIMA ITALIANA

Nel nord della Russia, in un’area inospitale dove una società mineraria è l’unico datore di lavoro, c’è una distesa infinita di garage. Sono capanne di lamiera, poco accoglienti dall’esterno, rifugio di un gran numero di russi, soprattutto uomini: con ingegno e tenacia, in pochi metri quadrati, hanno creato spazi alternativi secondo il proprio gusto e senza regole. Ilya raccoglie rottami e usa il garage come officina, Roman ci alleva le quaglie, Pavel intaglia statuine di santi.
Presentato in anteprima all’ultima Berlinale, Garagenvolk è stato selezionato in molti festival internazionali fra cui Sarajevo e IDFA di Amsterdam.

E poi ci sono i garage: luoghi di fuga dove sognare e che, nonostante la loro dimensioni ristrette, significano libertà … Libertà anche dalle donne che comandano a casa ma che raramente si fanno vedere nei garage. È un mondo maschile … Il garage è uno dei pochi posti in Russia in cui è tollerata l’individualità, forse perché la realizzazione di piccoli sogni impedisce di lottare per cose più grandi.” (N. Yefimkina)

Natalija Yefimkina
Nata nel 1983 a Kiev, si è trasferita in Germania con la famiglia nel 1995. Dopo aver studiato Storia e Letteratura a Berlino, ha lavorato come assistente alla regia e assistente di produzione. Garagenvolk è il suo  lungometraggio documentario di debutto.

2020 Garagenvolk (Garage People) doc.; Premi / Awards: Berlinale – Premio Heiner Carow / Heiner Carow Award, Audience Award; Sarajevo FF – Premio Werner Herzog / Werner Herzog Award.

Tamtam Film
Behringstraße 16a
22765 Hamburg
Germany
mail@tamtamfilm.com
www.tamtamfilm.com

Rise and Shine
Schlesische str. 29/30
10997 Berlin
Germany
tel. +49 30 47372980
info@riseandshine-berlin.de
www.riseandshine-berlin.de

Data

26 Gen 2021

Ora

22:15

INFO

ACQUISTA L'ACCREDITO

MyMovies