JAK NAJDALEJ STĄD

(Non piango mai)
Piotr Domalewski

Polonia – Irlanda
2020, HD, col., 100’
v.o. polacca – inglese

Sceneggiatura / Screenplay: Piotr Domalewski. Fotografia / Photography: Piotr Sobociński jr. Montaggio / Editing: Agnieszka Glińska. Musica / Music: Hania Rani. Suono / Sound: Sebastian Kordasz, Kacper Habisiak, Marcin Kasiński. Scenografia / Art Director: Katarzyna Filimoniuk, Edyta Fleszar. Costumi / Costume Designer: Aleksandra Staszko, Sarah Yeoman. Interpreti / Cast: Zofia Stafiej, Kinga Preis, Arkadiusz Jakubik, Dawid Tulej, Cosmina Stratan, Nigel O’Neil, Shane Casey, David Pearse, Donncha Crowley. Produzione / Produced by: Akson Studio. Coproduzione / Co-produced by: MK1 Productions. Con il sostegno di / Supported by: Polish Film Institute, Mazovia Warsaw Film Commission, Warmia-Masuria Film Fund, Screen Ireland, Eurimages. Distribuzione internazionale / World Sales: Wide Management.

ANTEPRIMA ITALIANA

Ola è un’adolescente schietta e coraggiosa. Aiuta la madre a prendersi cura del fratello disabile, mentre il padre lavora in un cantiere edile a Dublino. Ha promesso a Ola un’auto per il suo diciottesimo compleanno. Ola vuole diventare una taxista per aiutare la famiglia. È molto appassionata di macchine, ma viene sempre bocciata all’esame di guida. Quando suo padre muore in un tragico incidente sul lavoro, va in Irlanda da sola per riportare il suo corpo in Polonia. Ma una volta arrivata lì, si rende conto che non sarà un compito facile.
Jak Najdalej Stąd
è stato presentato in anteprima al Festival di San Sebastian 2020.

“Jak Najdalej Stąd è ambientato tra la Polonia di oggi e l’Irlanda. La storia è uno sguardo realistico sulle difficoltà che affrontano le famiglie separate dall’emigrazione: sullo sfondo c’è la vita dei lavoratori polacchi all’estero. Ma questa è soprattutto la storia di Ola, un’adolescente ribelle arrabbiata con il padre … La sua vita è a un momento di svolta, il passaggio all’età adulta, in cui impara che ci sono cose più importanti delle automobili e del denaro … I miei modelli cinematografici sono stati Manchester by the Sea e Tre manifesti a Ebbing, Missouri drammi intimi e toccanti ma anche metafore più ampie di ciò che vivono le persone che affrontano delle tragedie, intrise di un umorismo nero che dà speranza… La sceneggiatura prende spunto da vicende accadute a qualcuno vicino a me… Io stesso ho passato degli anni a cercare un modo di comunicare con mio padre, così intento ad assicurare il nostro futuro da diventare una figura alla quale pensavo solo perché provvedeva ai nostri bisogni materiali.” (P. Domalewski)

Piotr Domalewski
Regista, sceneggiatore, attore e autore di teatro è nato nel 1983 a Łomża, in Polonia. Con il suo cortometraggio 60 kilo niczego (Sixty Kilos of Nothing) ha vinto il Concorso cortometraggi della 29ma edizione del Trieste FF.

filmografia scelta / selected filmography
2013
Stranger cm / sf 2015 Chwila cm / sf 2017 60 kilo niczego (Sixty Kilos of Nothing) cm /sf; Premi / Awards: Trieste FF – Miglior cortometraggio / Best Short Film; Cicha noc (Silent Night) Premi / Awards: ‘Oscar’ del cinema polacco – Miglior film, Miglior regista, Migliore sceneggiatura, Miglior debutto / Polish Film Awards – Best Film, Best Director, Best Screenplay, Discovery of the Year 2020 Jak Najdalej Stąd (I Never Cry)

Akson Studio
Ul. Piekna 44A
00672 Warsaw
Poland
www.aksonstudio.pl

Wide Management
17 rue Cadet
75009 Paris
France
tel. +33 1 53950464
festivals@widemanagement.com
www.widemanagement.com

Data

25 Gen 2021

Ora

16:00

INFO

ACQUISTA L'ACCREDITO

MyMovies