SUTEMOSE

(Al crepuscolo)
Šarūnas Bartas

Lituania – Francia – Rep. Ceca – Serbia – Portogallo – Lettonia
2020, HD, col., 128’
v.o. lituana

Sceneggiatura / Screenplay: Šarūnas Bartas, Ausra Giedraitytė. Fotografia / Photography: Eitvydas Doškus. Montaggio / Editing: Simon Birman. Musica / Music: Jakub Rataj. Suono / Sound: Fabrice Osinski, Vladmir Golovnitski, Simon Apostolou. Scenografia / Art Director: Jurgis Krasons, Janis Kalnins, Aivars Zukovskis. Costumi / Costume Designer: Nina Moravcova. Interpreti / Cast: Arvydas Dapšys, Marius Povilas Elijas Martinenko, Alina Žaliukaitė-Ramanauskienė, Salvijus Trepulis, Valdas Virgailis, Rytis Saladžius, Saulius Šeštavickas. Produzione / Produced by: Studija Kinema, KinoElektron. Coproduzione / Co-produced by: Sirena Film, Biberche Productions, Terratreme Filmes, Mistrus Media. Distribuzione internazionale / World Sales: Luxbox.

ANTEPRIMA ITALIANA

Lituania, 1948. La guerra è terminata, ma il paese è in macerie. Il diciannovenne Untė fa parte del movimento partigiano che resiste all’occupazione sovietica. Non combattono ad armi pari, ma questa lotta disperata determinerà le sorti di tutta la popolazione. Nell’età in cui si scopre la vita, Untė conosce la violenza e il tradimento. Le linee si confondono tra la passione bruciante della giovinezza e la causa per la quale sta combattendo. Si impegna con tutto se stesso, anche se questo significa perdere l’innocenza…
Sutemose
fa parte della selezione ufficiale di Cannes 2020 ed è stato presentato in anteprima all’ultimo Festival Internazionale di San Sebastian.

Alla fine della Seconda guerra mondiale con la vittoria degli Alleati, l’Unione Sovietica occupò nuovamente la Lituania dopo i Nazisti, e completò l’opera di assimilazione iniziata prima della guerra. Il presidente lituano scappò in Occidente, senza lasciare istruzioni … Parte dell’esercito lituano indipendente si addentrò nella foresta, dando vita a unità di resistenza organizzata attive fino al 1953, cui si aggiunsero molti cittadini lituani – alcuni per sfuggire alla coscrizione nelle forze militari sovietiche, altri per evitare l’arresto e la deportazione in Siberia … La resistenza nasce dalla speranza, una forza primaria che deve restare in vita, da qualche parte, nei momenti più bui. La storia lituana non finisce con la morte dell’ultimo partigiano. Quando la resistenza armata organizzata terminò nel 1953, la Lituania non fu distrutta, ma pesantemente danneggiata. La storia della resistenza lituana si concluse solo con la proclamazione dell’indipendenza nel 1991.” (Š. Bartas)

Šarūnas Bartas
Nato nel 1964 a Siauliau, ora Lituania, è uno fra i più importanti registi lituani ed europei. Nel 1989 ha fondato Studija Kinema, la prima casa di produzione cinematografica indipendente lituana. A lui il Trieste FF ha dedicato un omaggio nel 1997, mentre nel 2018 il suo film Frost è stato selezionato in concorso lungometraggi.

filmografia scelta / selected filmography
1990
Praejusios dienos atminimui (In the Memory of a Day Gone by) doc. 1991 Trys dienos; Premi / Awards: Berlinale – Fipresci Prize / Premio Fipresci 1995 Koridorius 1996 Few of Us (Lontano da Dio e dagli uomini) 1997 Namai (The House) 2000 Freedom 2005 Septyni nematomi zmones (Seven Invisible Men) 2010 Eastern Drift 2015 Peace to Us in Our Dreams 2017 Frost 2020 Sutemose (In the Dusk)

Studija Kinema
Grybautojų g. 30
10103 Vilnius
Lithuania
en.kinema.lt

KinoElektron
56 rue du Faubourg Poissonnière
75010 Paris
France
tel. +33 1 48245134
www.kinoelektron.fr

LUXBOX
6 rue Jean-Pierre Timbaud
75011 Paris
France
tel. + 33 1 71379934
www.luxboxfilms.com

Data

24 Gen 2021

Ora

20:00

INFO

ACQUISTA L'ACCREDITO

MyMovies