UEZDNYJ GOROD E

(Città gloriosa)
Dmitrij Bogoljubov

Russia – Germania – Rep. Ceca
2019-2020, HD, col., 82’
v.o. russa

1) Che cosa lo ha spinto a girare il film nella piccola città di Yelnya, si tratta di un luogo simbolico per il patriottismo che parte dalla seconda guerra mondiale? Può essere considerato un microcosmo ideale per raccontare la questione dell’identità nazionale di tutta la Russia ?
2) Quale idea ci vuole restituire il film sul diverso approccio che hanno le nuove generazioni verso il patriottismo? La propaganda del governo ha lo stesso effetto che si riscontra nelle generazioni più anziane? Penso alla sequenza delle prove di canto in teatro dove solo la protagonista riprende le canzoni del passato…
3) Come ha incontrato e costruito il suo rapporto con la giovane protagonista, Masha ? La sequenza dove dichiara l’amore per Putin, continuamente suggerita dalla madre è davvero impressionante e rende l’idea in realtà di una sorta di dissociazione interiore…

Sceneggiatura / Screenplay: Dmitrij Bogoljubov, Anna Šišova-Bogoljubova. Fotografia / Photography: Dmitrij Bogoljubov. Montaggio / Editing: Phil Jandaly. Suono / Sound: Jan Cěněk. Produzione / Produced by: Ethnofund, Feeling Reality, Hypermarket Film, Saxonia Entertainment. Coproduzione / Co-produced by:  ZDF/Arte, Czech Television. Con il sostegno di / Supported by: Czech Film Fund. Distribuzione internazionale / World Sales: First Hand Films.

ANTEPRIMA ITALIANA

Nella cittadina di El’nja, all’estremità occidentale della Russia, non accade mai nulla di interessante. La gente del luogo se ne va in massa e a quelli che rimangono la vita riserva poche gioie. Una di queste è la vittoria sul fascismo. All’inizio della guerra Stalin liberò la città – con enorme sacrificio di vite umane – per farne un simbolo, così da ridare speranza alla sua gente e ispirare atti di eroismo. Il regista ha seguito due patrioti locali e le loro famiglie per tre anni. L’adolescente Maša partecipa ai raduni patriottici, tessendo le lodi di eroi caduti in battaglia, mentre il non più giovane Sergej riesuma le loro spoglie e segretamente sogna un cambiamento. Attraverso di loro il film mostra come i traumi di guerra irrisolti possano condizionare le generazioni, influenzando la vita del cittadino russo medio, e, con l’aiuto della propaganda politica, gradualmente portare all’odio verso l’attuale Occidente “fascista”.

…le persone normali sono le prime vittime di una propaganda militare che porta solo guerra e morte, senza distinzione tra paesi e nazionalità.” (D. Bogoljubov)

Dmitrij Bogoljubov
Regista e direttore della fotografia, è nato nel 1980 a Mosca. Dopo un laurea in legge, si laurea al VGIK. È membro dell’Unione dei Giornalisti russi. Uezdnyj gorod E è stato presentato ai festival Artdocfest in Russia, One World in Repubblica Ceca e Cottbus in Germania.

filmografia scelta / selected filmography
2011
Neglected doc. 2014 Na kraju (On the Edge) doc. 2017 The Wall doc.; Premi / Awards: Jihlava IDFF – Miglior documentario / Best World Documentary Film 2019-2020 Uezdnyj gorod E (Town of Glory) doc. Premi / Awards: One World – Premio speciale della giuria / Special Prize of the Jury

Hypermarket Film
Křemencova 178/10
11000 Praha 1 – Nové Město
Czech Republic
tel. +420 603 180312

Ethnofund
Novatorov 36/3-171
119421 Moscow
Russia
tel. +7 916 6740654
ethnofund.film@gmail.com
www.ethnofund.com

Feeling Reality c/o Ethnofund

Saxonia Entertainment
Altenburger Straße 9
04275 Leipzig
Germany
tel. +49 0341 35004100

First Hand Films
Neunbrunnenstraße 50
8050 Zürich
Switzerland
tel. +41 44 3122060
gitte.hansen@firsthandfilms.com
www.firsthandfilms.com

Data

26 Gen 2021

Ora

16:00

INFO

ACQUISTA L'ACCREDITO

MyMovies